COME VINCERE L’ANSIA DA RIENTRO E STANCHEZZA A SCUOLA

Dottor Francesco Siccardi

Come sempre, dopo un’estate di vacanza, è dura rimettersi a studiare, a resistere 4-5 ore seduti in un banco di scuola, cambiare totalmente ritmo di vita, alimentazione, impegni, ecc…

La medicina omeopatica ci può aiutare ad adattarci meglio e a superare i momenti di ansia e preoccupazione che i ragazzi hanno quando si riavvicinano all’orario scolastico, alle interrogazioni e alle verifiche.

Prima di iniziare la disamina di alcuni rimedi omeopatici che possono essere d’aiuto nei casi più sopra citati, è bene rammentare alcuni consigli importanti :

1)   Durante la stagione scolastica è necessario alimentarsi bene. E’ la stagione che ci offre più malanni (raffreddori, sindromi influenzali, tonsilliti, otiti, bronchiti, ecc…) e l’alimentazione può ridurre significativamente l’incidenza di questi disturbi. E’ necessario dare la preferenza a cibi semplici quali frutta e verdura di stagione, pesce, formaggi di capra o pecora freschi, acqua, spremute e frullati di frutta e non bevande zuccherate. E’ molto importante ridurre i carboidrati complessi di cui sono composte le farine (pasta, pane, focaccia, grissini, brioches, torte e dolci in genere) assumendone 1 solo al giorno in quanto lo zucchero, spesso assunto in eccesso, aumenta lo stato infiammatorio. Anche i latticini sono da ridurre in quanto stimolano la produzione di muco aumentando lo stato catarrale del paziente. Un discorso particolare merita la carne rossa e il pollame in quanto ormai gli allevamenti intensivi ci offrono animali che, per tutta la durata della loro breve vita, non hanno più un regime di vita normale, da animale appunto. Una volta le mucche  e i polli venivano sacrificati dopo che l’animale aveva svolto i suoi ritmi biologici : dall’alimentazione naturale, all’allevare i suoi cuccioli, al vivere all’aria aperta. Ora purtroppo tutto ciò non succede più e gli animali del giorno d’oggi hanno un ritmo di vita totalmente snaturato : le mucche vengono fecondate artificialmente (senza il toro), i loro figli allontanati appena nati, nutriti con sostanze non idonee, trattate farmacologicamente e quindi noi consumiamo carne, latte e derivati carichi di farmaci, tossine e catecolamine prodotte dallo stesso stile di vita innaturale a cui l’animale è sottoposto. Il pesce, non di allevamento, pur essendo il mare più inquinato di una volta, svolge la sua vita in modo conforme alle leggi di natura, soffrendo solo al momento della sua cattura e non per tutto il periodo della sua vita. Tutta la sofferenza delle bestie da allevamento non può non avere un risvolto energetico negativo, oltre che fisico, sull’essere umano che se ne nutre.

2)   E necessario praticare un’attività fisica moderata ma costante. Tra una lezione e l’altra per sgranchirsi le articolazioni, 1 ora al giorno di sport per scaricare anche la tensione emotiva e psichica. Ricordiamoci che lo stress intellettivo provoca un surplus di tensione che può essere scaricato con una sana attività fisica. Non bisogna esagerare. L’ideale è concedersi un’ora al giorno di un’attività che impegni la nostra attività cardiaca al 60-70% della sua frequenza massima (cioè se la mia frequenza massima sotto sforzo è 200 battiti al minuto, io devo esercitarmi con un’attività dove il battito cardiaco al minuto si attesta tra 120 e 140). Non dimentichiamo che l’età scolastica non è solo un momento di crescita intellettuale, ma anche fisica.

3)   Secondo la ricerca, appena pubblicata sull’International Journal of Behavioral Nutrition and Physical Activity, ogni ora in più al giorno trascorsa davanti a uno schermo all’età di 14 anni e mezzo è associata a voti più bassi nel General Certificate of Secondary Education, un esame che certifica le competenze degli studenti inglesi, a 16 anni e che corrisponde a 9,3 punti GCSE in meno all’età di 16 anni, l’equivalente di due voti in meno in una singola materia, oppure di un voto in meno in due materie. Guardare la TV o il computer o un’attività sedentaria ha un impatto negativo sul rendimento scolastico.

4)   L’essere umano, come ci ha insegnato il Dott. C.F.S. Hahnemann, è composto da : Energia vitale, Psiche e Fisico. Per essere in equilibrio dobbiamo nutrire tutti e 3 questi componenti. L’Energia vitale con buoni propositi, la Psiche con lo studio, il Fisico con l’allenamento.

5)   Da ultimo, ma non come importanza, è insegnare ai ragazzi la motivazione, un metodo di studio e la responsabilità della loro vita. Spesso si studia perchè si deve studiare! L’ideale sarebbe invece avere un piano in testa per realizzare la propria vita. Studio perchè voglio fare l’ingegnere, studio perchè desidero essere in grado di parlare, scrivere e farmi le mie ragioni in modo valido, studio perchè la cultura, oltre ad aumentare il mio bagaglio personale mi permette di creare una società più evoluta, moralmente e materialmente. Se si studia con uno scopo è meno faticoso. Lo so il lavoro del genitore è uno dei lavori più difficili che esistono, soprattutto dopo una giornata di lavoro stancante. Ma i figli ben guidati, ci facilitano poi la nostra vita. Un ragazzo di buoni principi, responsabile e sano dà meno problemi e soprattutto cammina da solo. Il sacrificio iniziale (anche se dovrebbe essere un piacere !) darà i suoi frutti e sarà ampiamento ripagato se si guida il figlio verso la ricerca prima e la conquista della realizzazione della sua vita, nel bene, dopo.

Dopo questa doverosa premessa vediamo quali possono essere i rimedi omeopatici più utili per affrontare la stagione scolastica.

In medicina omeopatica, come sempre, si prescrive un rimedio che copra le caratteristiche mentali, generali e fisiche del paziente. Quindi ciascun ragazzo avrà il suo rimedio omeopatico che lo aiuterà a riequilibrarsi nei suoi 3 piani, visti al punto 3). Ed è per questo che è necessario rivolgersi al medico omeopata di fiducia per la prescrizione del rimedio più simile di quel momento per quel paziente. Quindi non esisterà un rimedio per l’ansia ma per il paziente specifico ansioso. Tuttavia verranno presentati una serie di rimedi a cui si può ricorrere più facilmente per lo studio dei suddetti pazienti, ma che non sono sostitutivi dello studio della materia medica da un lato e dall’analisi del paziente stesso dall’altro.

 

ACONITUM NAPELLUS 30 CH

Ansia molto forte con agitazione, palpitazioni, polso duro e pieno. Tutti gli stati di malattia sono accompagnati da ansia, agitazione ansiosa, paura in un paziente stenico, agitato.

 

ARGENTUM NITRICUM 30 CH 

Ansia di anticipazione con eruttazioni, diarrea, tremori, desiderio di compagnia, paura delle altezze e spesso manifesta sintomi vertiginosi camminando (con la sensazione che due palazzi si tocchino e che vengano loro incontro) ; impulso a fare cose bizzarre come andatura rapida, agitazione e precipitazione ; desiderio di zucchero.

  

BARYUM CARBONICUM 30 CH 

Ansia di ragazzi e anziani con difficoltà a reggere stimoli emotivi e intellettivi. Il bambino che non ce la fà nonostante si impegni e l’anziano che ritorna bambino (si emoziona per nulla, non ricorda la strada di casa, va in una stanza per un qualcosa che non ricorda). Paura delle novità, di intraprendere cose nuove, delle responsabilità.

 

CALCIUM CARBONICUM 30 CH 

Paziente lento, tranquillo, introverso, ansioso soprattutto per il futuro e di diventare povero. Grassoccio ama mangiare pasta, pane e uova, non ama le novità. Necessita del tempo adatto per imparare una nuova attività che poi svolgerà con diligenza. A differenza di Baryum carbonicum, impara e capisce in fretta ma l’ansia di fare le cose bene e in modo pianificato e la paura di non riuscire e per questo di essere sensibile al giudizio degli altri, gli impone il tempo necessario al fine di fare proprie le nuove attività. Dolori di pancia senza causa organica, ma nervosa come segnale di ansia e paura.

 

GELSEMIUM SEMPERVIRENS 30 CH 

Soggetto pauroso con diarrea di anticipazione, tremori, cefalea occipitale che si estende dalla nuca alla fronte, stanco con occhi e palpebre pesanti, desidera essere lasciato in pace. In genere è indicato dopo una paura che ci blocca, che ci taglia le gambe, che ci rende immobili.

 

IGNATIA AMARA 30 CH 

Il paziente ha sofferto un dispiacere, un lutto, un evento avverso. Si è chiuso in se stesso per cui desidera la solitudine, piange, presenta il nodo in gola (bolo isterico), ha sbalzi d’umore, è contraddittorio (fuma ma poi gli dà fastidio l’odore del fumo altrui), ha nausea, specie mattutina, non sopporta gli odori forti, cefalea a chiodo, insonnia o sonno disturbato (si sveglia e si riaddormenta più volte nella notte), sospira e sbadiglia.

 

LYCOPODIUM CLAVATUM 30 CH 

Ansia di anticipazione e di prestazione, va in collera se lo si contraddice. Desiderio di compagnia silenziosa (da solo in camera ma sapere che in casa c’è qualcuno), non ama le novità. Persona spesso intellettuale. Ha problemi digestivi con numerose eruttazioni e distensione addominale. I suoi sintomi peggiorano dalle ore 16 alle 19. Desiderio di olive.

 

NATRUM MURIATICUM 30 CH

In seguito ad un dispiacere prolungato. Paziente introverso che manifesta con difficoltà le proprie emozioni e se lo fa lo fa dinnanzi a 1 max 2 persone superfidate, di cui si fida ciecamente. Triste, malinconico, riservato, a volte rancoroso, non dimentica le offese, avversa la compagnia e la consolazione. E’ ossessivo per piccoli particolari. E’ pudico, maldestro. Ha paura e sogna i ladri, si indigna per le ingiustizie. Fronte e capelli grassi, desiderio di bere molta acqua, peggiora in riva al mare. Desidera mangiare il sale.

  

NUX VOMICA 30 CH 

Ansia con irascibilità e impazienza. Non sopporta gli stimoli sensoriali forti (luce, rumore, vento, odori, ecc…). Irritabile ed efficiente, consuma parecchi caffè e stimolanti (alcol, sigarette) al giorno rendendo il suo sistema nervoso molto suscettibile. Digestione difficile, sonnolenza post-prandiale, intestino irregolare. Sonno non riposante.

 

PHOSPHORUS 30 CH 

Paziente ansioso e/o angosciato senza un motivo preciso, con paura di morire improvvisamente con crisi di panico. Ama la compagnia, ha paura delle malattie e si preoccupa per il minimo sintomo. Vampate di calore alla testa. Peggiora verso sera, al tramonto e durante un temporale. Empatico, idealista in genere un longilineo con frequenti epistassi e difficoltà a coagulare (sanguina per un pò). Sete di acqua fredda.

 

PULSATILLA 30 CH 

Paziente, spesso femmina, con capeli, occhi e pelle chiari, coccolona, lacrimoniosa, cerca in ogni modo l’approvazione altrui e il modo di lasciare una buona impressione negli altri. Freddolosa ma non sopporta il caldo confinato, cerca sempre la compagnia e la coccola. Umore mutevole così come la tosse (grassa al mattina e secca di giorno), il ciclo mestruale (che si interrompe di notte), l’intestino (irregolare) e l’umore che è variabile. Un essere umano che ha paura di essere abbandonato e di non essere amato. Ama i dolci e non i grassi, ha poca sete, gambe gonfie e pesanti (specie col caldo e d’estate).

 

SILICEA 30 CH 

Soggetto demineralizzato, preciso, efficiente, con spiccato senso del dovere, coscenzioso, ansioso con la paura di non riuscire, di non essere all’altezza pur riuscendo benissimo. Freddoloso, suda nella nuca e nei piedi.

 

THUYA OCCIDENTALIS 30 CH 

Spesso portatore di idee fisse e/o rallentate. Tipologia caratteristica con tendenza all’obesità, aumento della parte inferiore del corpo (natiche e cosce) con cellulite e adipe in grande misura. Pelle del viso grassa con sudorazione delle parti coperte, della fronte e del labbro superiore. Sudore con forte odore di cipolla alle ascelle e agli inguini. La pelle è la sede di ogni tipo di neo-formazioni : verruche, condilomi, nei, ecc… Paziente sospettoso, infido, diffidente, iperideativo, si fissa anche sulla propria cenestesi (sente le diverse parti del proprio corpo : l’aria che si muove nella pancia, il cuore che batte, la sensazione di avvertire qualcuno alle sue spalle, ecc…) E’ sempre sul chi va là. Esagerato nelle sue manifestazioni così come l’ansia che si manifesta con paura franca e a volte disgusto per la vita. Sogna spesso di cadere dall’alto e di cadere nel vuoto.

  

INTEGRAZIONE

(da intendersi come coadiuvante e non sostitutivo di terapia)

 

GINKO BILOBA fee

Indicato negli anziani e per tutte quelle persone sottoposte a grandi stress « cerebrali », migliora il micro-circolo e svolge una grande attività anti-ossidante.

E’ un albero della longevità.

Posologia : 7 gocce in acqua (250 ml) al giorno lontano dai pasti per periodi lunghi.

 

QUIET fee

(Crataegus oxyacantha, Tilia tomentosa, Ficus carica)

Indicato per lo stress quotidiano con disturbi funzionali reattivi quali modica ipertensione arteriosa, ansia di anticipazione, disturbi del sonno per iperideazione, difficoltà digestiva, antispatico.

Posologia : 7 gocce in acqua (250 ml) 2-4 volte al dì lontano dai pasti.

 

TONIC fee

(Quercus peduncolata, Ribes nigrum, Sequoia gigantea)

Indicato come tonico vitale, antifatica e antianemico, stimola e tonifica le surrenali e le gonadi.

Posologia : 7 gocce in acqua (250 ml) 2-4 volte al dì lontano dai pasti.

 

VITAL fee

(Crataegus oxyacantha, Tilia tomentosa, Quercus peduncolata)

Grande stimolo alla forza vitale. Ridona senso e vitalità all’esistenza per stimolo gonadico-surrenale, tonifica il cuore e aiuta a ritrovare lo scopo di vivere.

Posologia 7 gocce in acqua (250 ml) 2 volte al dì  lontano dai pasti, eventualmente in associazione al precedente.

 

NUTRIMIND

DHA (acido grasso semiessenziale omega3) che entra nella costituzione delle membrane cellulari neuronali contribuendo ad un fisiologico funzionamento del sistema nervoso, soprattutto in studenti, anziani, donne in gravidanza.

Posologia : 1 capsula alla sera.

 

BLUE TONIC

Alga Klamat (microalga verde-azzurra che ha superato milioni di anni per arrivare fino ai giorni attuali con un super-adattamento a tutti gli sconvolgimenti delle ere passate) ricca di : tutte le vitamine, sali minerali e oligoelementi, aminoacidi essenziali e non, acidi grassi essenziali e non omega 3 e omega  6, ficocianine (potenti anti-ossidanti) e feniletillamina (che compete con i recettori per la dopamina, lasciandola a lungo in circolo con la conseguente sensazione di benessere)

Posologia acuto : 2 capsule  a colazione e 2 capsule a pranzo

Posologia mantenimento : 2 capsule  a colazione per 2 mesi e 2 mesi di sospensione da ripetere a cicli durante l’anno, privilegiando i periodi di maggior stress : autunno, primavera.

 

ALFALFA PLEX tonic Soluzione bevibile

(Vitamina C,Genziana, AlfaAlfa, Avena, Ginseng, Canella, Noce di Cola).

Potente anti-ossidante e alcalinizzante del sangue, l’Alfalfa plex si colloca come un tonico del SN, un ricostituente utile soprattutto nelle astenie psico-fisico-sessuali, dopo intensi stress fisici, allenamenti particolarmente impegnativi, dopo periodi di intensa attività cerebrale (esami), nelle convalescenze (interventi, malattie debilitanti, astenia, depressioni – anche post-partum-).

Nei pazienti ipertesi e in gravidanza il prodotto deve essere assunto sotto controllo medico

Posologia : 1 cucchiaio 3-4 volte al dì prima dei pasti.