Corso di avvicinamento all'omeopatia, quattro serate per comprendere la causa delle malattie



















 
 L'iniziativa, proposta dall’Associazione Culturale Colloquiando in collaborazione con il CeMON, prenderà il via a partire dal 15 marzo 2017. Il ricavato del corso, tenuto dal dottor Francesco Siccardi, verrà devoluto alla Fondazione Sistema
Ollignan.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Scarica il Pieghevole - Clicca Qui

 

Quattro serate dedicate all'omeopatia, ai suoi meriti storici e al contributo dato alla comprensione della causa delle malattie. Questa l'iniziativa proposta dall’Associazione Culturale Colloquiando, in collaborazione con il Ce.M.O.N. Presidio Omeopatia Italiana, che prenderà il via a partire da mercoledì 15 marzo.

 

Un viaggio nella storia di questa Medicina che permetterà ai partecipanti di acquisire alcune nozioni fondamentali e di comprendere la diversità dell’approccio omeopatico alla malattia grazie all’esperienza del dottor Francesco Siccardi, medico omeopata con esperienza pluriennale di docenza e divulgazione, laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Genova, esperto in Omeopatia e membro della commissione delle medicine complementari dell’Ordine dei medici di Savona.

 

Gli incontri si terranno presso la saletta dello store Valgrisa, in piazza della Cattedrale ad Aosta, con inizio alle ore 18.

 

La prenotazione è obbligatoria e deve essere effettuata presso la Farmacia dottor Nicola, in viale Federico Chabod ad Aosta.

 

Per ogni serata, è richiesto un contributo di 10 euro a persona, ed il ricavato verrà interamente devoluto alla Fondazione Sistema Ollignan di Quart, che persegue finalità di solidarietà sociale che consistono nell’offerta di inserimento lavorativo e nello svolgimento di attività occupazionali ed educative per i disabili.

 

PROGRAMMA

Mercoledì 15 marzo 


La Storia dell’Omeopatia: Samuel Hahnemann, cenni alla biografia, similia similibus curentur, la “legge delle dosi infinitesimali”, le diluizioni (DH, CH, K, LM) e le dinamizzazioni. L’importanza dell’anamnesi, e quindi del “racconto” della malattia. Il repertorio omeopatico (l’importanza del grado dei sintomi, le keynotes). Il proving omeopatico. Unicismo e pluralismo.
Esempi di approccio omeopatico alle malattie da raffreddamento con la presentazione di almeno cinque rimedi tra quelli più comunemente utilizzati.

 

Mercoledì 22 marzo 

 


I meriti storici dell’Omeopatia (l’esperienza del Royal London Homoeopathic Hospital, l’utilità e l’efficacia dell’Omeopatia nell’epidemia di colera in Europa nella metà dell’Ottocento – l’esperienza napoletana, l’Ospedale di Kerala e il crescente successo dell’Omeopatia in India). Il Terreno (costituzione, diatesi e temperamento). Il Miasma (Psora, Sicosi e Siphilis). Esempi di approccio omeopatico alle patologie allergiche con la presentazione di almeno cinque rimedi tra quelli più comunemente utilizzati.

 

Mercoledì 29 marzo 

 


Diffusione dell’Omeopatia e legislazione nei Paesi occidentali e nei Paesi emergenti. La situazione dell’Omeopatia in Italia. Cenni a Bioterapici (nosodi), Isoterapici, Organoterapici, Omotossicologia. Esempi di approccio omeopatico ai disturbi dell’apparato digerente con la presentazione di almeno cinque rimedi tra quelli più comunemente utilizzati.

 

 

Mercoledì 5 aprile 

 


Il futuro dell’Omeopatia tra ostracismi e nuovi criteri per un proving moderno. Cenni alle più avanzate forme di ricerca sul meccanismo d’azione del rimedio omeopatico: la bioluminescenza debole. Potenzialità e limiti dei manuali in commercio. Esempi di approccio omeopatico ai disturbi dell’ansia e all’insonnia con la presentazione di almeno cinque rimedi tra quelli più comunemente utilizzati.

 

Scarica il Pieghevole - Clicca Qui