Clicca Immagine Per Ingrandirla

Un’inaugurazione, una presentazione, una piccola kermesse nel segno dell’Ars Regia.

L’appuntamento è nella barocca piazzetta degli Incurabili, dalle 19 di giovedì 21 luglio, per l’inaugurazione di un nuovo, piccolo ma significativo spazio del Museo delle Arti Sanitarie: l’Antro alchemico, ovvero la ricostruzione di un laboratorio usato nel Medioevo dai ricercatori dell’elisir di lunga vita.

Il simbolico anfratto – che ospita oggetti legati alla storia della Grande Opera - arricchisce ulteriormente il percorso museale della struttura di Caponapoli che annovera già numerosi documenti, libri, stampe e varie collezioni.

Il cuore della serata – che prevede momenti musicali e anche ludici – sarà un incontro a più voci intorno al tema dell’Alchimia a Napoli e dei suoi rapporti con le origini della Medicina, della Chimica e della Farmacia che costituirà l’occasione per presentare per la prima volta al pubblico partenopeo il volume “Alchimia e Medicina a Napoli” (edizioni Intra Moenia) di Antonio Emanuele Piedimonte, saggista e giornalista de “la Stampa”.


L’incontro-dibattito sarà animato dal noto studioso Massimo Marra (autore di diversi libri sull’Alchimia e direttore di collana per le Mediterranee), dall’artista Maurizio Elettrico (esperto di storia della Astrologia e di Medicina astrologica), dal filosofo Gennaro Carillo (docente dell’Università Suor Orsola Benincasa), e dal professor Gennaro Rispoli (storico della Medicina, nonché fondatore e direttore del Museo delle Arti Sanitarie).


Una serata sul colle della misteriosa Sirena Partenope che è dedicata innanzitutto a tutti quelli che amano andare oltre la superficialità delle apparenze, ai curiosi senza pregiudizi, a quelli che sanno ascoltare e sentire, e a coloro che amano cercare cio' che si nasconde in bella mostra.


Per ulteriori informazioni: 081-440647 (centralino Museo Arti sanitarie).