Il nome latino di questa bella pianta é Stellaria Media,  il cui nome si riferisce ai fiorellini bianchi che la pianta produce. I fiori si aprono quando splende il sole, e si chiudono la notte o quando il cielo è nuvoloso.

Amo questa pianta, un’erba molto comune in Europa e Nord America. Nonostante cresca nei terreni desolati, coltivati o nei giardini, uno dei posti dove lo vedo più spesso è alla base degli alberi ai cigli delle strade urbane.

Il centocchio è ottimo nelle insalate (se raccolto in zone incontaminate) in quanto ha un sapore delizioso ed è nutritivo: è ricco di vitamina C, Betacarotene, (precursore della Vitamina A), Vitamina B (B1, B2, B3), Bioflavonoidi, l’acido grasso essenziale Omega 6, calcio, rame, magnesio, potassio, Ferro, manganese, Zinco, Fosforo e Selenio. Contiene anche saponine triterpeniche, fitosteroli, e mucillagine.

Si può assumere il centocchio anche come infuso o tintura: può curare reumatismi, costipazione, infezioni urinarie, e può aiutare il corpo ad espellere le tossine. Naturalmente, consiglio di andare da un erborista professionista prima di iniziare qualsiasi cura.

Tradizionalmente, il centocchio è stato usato nella cura di una grande varietà di malattie della pelle, come l’eczema, la psoriasi, erisipela, ulcera, eritema da pannolino, dermatite da contatto e ferite minori.

Ho deciso di utilizzare il centocchio nei prodotti Inlight, come Ecz-easy, per la sua proprietà emolliente (lenitiva), per la presenza di mucillagine, ed anche per la sua capacità di ridurre il prurito ed accelerare il processo di guarigione, grazie alla presenza di saponine.

Ecz-easy, come tutti i prodotti Inlight, è il risultato della fusione tra saggezza tradizionale e le più innovative tecniche di produzione, alchimia perfetta per la cura della pelle.

Il centocchio ha un ruolo fondamentale nell’efficacia di Ecz-easy, per questo ritengo che questa pianta meriterebbe un nome migliore!