Lavorare in un laboratorio nella remota campagna della Cornovaglia è per me costante fonte di ispirazione. La penisola del Lizard (Lucertola) è un posto selvaggio e remoto e le mie passeggiate durante la pausa pranzo mi fanno avere sempre il sorriso (soprattutto se c’è il sole!).

La gente è spesso sorpresa di quanti ingredienti utilizzati nei miei prodotti siano selvatici, spesso crescono solo pochi metri di fronte alla porta di Inlight. Anche durante i mesi più freddi tra i pascoli gli steli come le foglie della Piantaggine si stagliano prepotenti verso il cielo: è di solito considerata erbaccia, poiché cresce spesso nei prati e sui sentieri, ma è in realtà molto speciale.

Storicamente, la Piantaggine grande (Plantago Major) era definita come l’“Erba dei Soldati” e utilizzata sui campi di battaglia come medicazione per coprire le ferite. Allo stesso modo, essendo un rimedio naturale, è  utilizzata per ridurre il gonfiore e il prurito delle punture di ape, dei morsi degli insetti, delle bruciature e delle irritazioni da ortica. Ho anche sentito di persone che hanno cucito sotto i loro calzini le foglie di Piantaggine per una passeggiata al fine di evitare lo sviluppo di vesciche.

L’estratto delle foglie di Piantaggine è antibatterico ed è calmante se applicato sulle ustioni o sulla pelle danneggiata. Stimola un nuovo sviluppo cellulare (attraverso l’azione citofilattica) e contiene Silice, che stimola il processo di guarigione: è per questa ragione che ho deciso di impiegare la Piantaggine, insieme ad altri estratti di piante, per Inlight Organic Line Softener. Le proprietà sinergiche tra l’insieme degli estratti stimola la rigenerazione della pelle, rallentando il processo di invecchiamento e migliorandone la salute.