La nostra pelle contiene sulla sua superficie molte sostanze grasse derivanti in gran parte dalla secrezione sebacea: esse hanno il compito di proteggere (PH acido), la pelle da virus, batteri e funghi, ridurne l’evaporazione, renderla piu` soffice ed elastica.
Accanto pero` a questa famiglia di grassi ce n’e` un’altra di diversa natura e che ha un nome legato alla sua presenza nella cera d’api e alla presenza di un legame ammidico: le ceramìdi. Esse sono formate da sfingosina ed acido grasso. La sfingosina e` un composto chimico che si forma nel nostro corpo a partire dalla serina e dall’acido palmitico; poi ad opera di una aciltransferasi viene trasformata in ceramìde.

 

Le ceramìdi sono tra i lipidi che piu` importanti: essi fungono da collante o cemento tenendo insieme le cellule epiteliali piu` superficiali (corneociti). Esse, a causa del legame ammidico affine all’acqua, creano strati di acqua e grasso contribuendo a produrre l’effetto barriera ed impedire così l’evaporazione della componente umida contenuta negli strati piu` interni dell’epidermide, rendendola elastica e idratata.
Inoltre le ceramìdi giocano anche un ruolo molto importante per proteggere e riparare la pelle dalle azioni aggressive esterne (azione ristrutturante), in particolare dei raggi ultravioletti.

Nei fenomeni di invecchiamento precoce della pelle una delle cause di questa condizione e` proprio la diminuzione del contenuto di ceramìdi negli strati superficiali dell’epitelio. Inoltre alterazioni e modificazioni di questo lipide, dovute a cause metaboliche interne o a cause di aggressioni esterne, comportano fenomeni di desquamazione, infiammazione, irritazione e secchezza della pelle. Le ceramìdi sono presenti anche nei capelli donando loro lucentezza, elasticita` e morbidezza. In loro assenza essi diventano aridi, fragili e secchi.
In una delle patologie della pelle per esempio, chiamata dermatite atopica, per motivi ancora poco chiari, seppur legati fondamentalmente a predisposizione genetica, le cellule epidermiche risultano fragili e alterate e minore e` la quantita` di ceramìdi presente: il risultato e` che la pelle diventa piu` permeabile, fissurata e l’acqua interna tende ad evaporare lasciandola secca ed arida.

 

In questa condizione e` molto piu` facile per patogeni esterni (virus, batteri e funghi) insieme a sostanze tossiche che fungono da veleni e allergeni, penetrare la barriera cutanea ed entrare nel corpo, favorendo fenomeni di intossicazione e sensibilizzazione (allergie).
Pertanto il “primum movens” di questa condizione cutanea e` riconducibile alla riduzione dei grassi protettivi, in primis le ceramìdi.
La funzione delle ceramìdi non e’ solo limitata a sostanza cementante: una piccola parte di esse puo’ andare incontro a trasformazioni attivate da alcuni enzimi chiamati ceramidasi che le trasformano in fitosfingosina e sfingosina.

Queste sostanze hanno la funzione di influenzare l’attivita’ dell’epidermide: infatti esse sono in grado di regolare l’attivita` cellulare epiteliale.
In tal senso le ceramìdi hanno la capacita` di funzionare come messaggeri di segnali cellulari che portano alla differenziazione, la proliferazione, la morte programmmata e all’apoptosi .

Per concludere le ceramìdi producono di fatto un’azione:
- emolliente, con attivita` ammorbidente e decongestionante (anti-infiammatoria) sulla cute
- protettiva, con il miglioramento della naturale barriera idro-lipidica della cute e protezione dagli agenti aggressivi esterni (raggi UV, sostanze inquinanti, aria secca e viziata etc.). Cio` rallenta il processo di senescenza precoce (effetto anti-aging).
- ristrutturante, attraverso l’ idratazione e protezione della cute, promuovendo la riparazione tissutale e con miglioramento dell’elasticita’ cutanea.
La Natura, sempre fonte di preziosi aiuti, ci offre molte sostanze nelle quali sono presenti, in differenti concentrazioni, le ceramìdi: esse sono gli oli vegetali, meglio naturalmente bio e pressati a freddo. In particolare la cera d’api, l’olio di jojoba, l’olio di girasole.
Di questi preziosi alleati della salute della pelle sono ricchi i prodotti 100% Bio della linea Inlight, che ha scelto oli e burri vegetali purissimi e biologici, unitamente a cera d’api bio, come base delle proprie formule.
Applicando regolarmente questi prodotti sul viso e sul corpo forniremo alla pelle, insieme a molte altre sostanze attive e nutrienti, le ceramìdi di cui abbiamo bisogno per combattere l’invecchiamento della pelle e tenerla ben idratata, morbida ed elastica.


Ancora una volta nella legge della Similarita` si trova la risposta della Natura ai nostri problemi ed, allineandoci ad essa, la Bellezza e l’Armonia prendono possesso della nostra Vita.

Dr. Mariano Spiezia