Il senso di salute dell’omeopatia ed il senso d’inadeguatezza dell’allopatia

Dr.ssa Maria Desiderata D'Angelo -  Medico Veterinario Omeopatico.

















Nel  mese di Giugno ho avuto il piacere di seguire un interessantissimo seminario sulle vaccinazioni pediatriche tenuto presso la prestigiosa e storica sede della LUIMO di Napoli, a cura del preparatissimo dottor Roberto Gava.

Oltre all’excursus molto stimolante sui pro ed i numerosi contro delle vaccinazioni di massa, in particolare quelle pediatriche, il seminario, aperto a medici e pazienti, mi ha dato lo spunto per numerose riflessioni. Una fra queste è la sensazione di INADEGUATEZZA nella quale ci fa sprofondare la medicina allopatica, sia che siamo medici, sia che siamo pazienti.

Il modo in cui l’allopatia fidelizza i suoi clienti facendoli diventare malati cronici, si basa a mio parere proprio su questo senso d’INADEGUATEZZA in cui fa sprofondare le persone ed alle quali risponde dando soluzioni spesso più dannose dei problemi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da quando nasciamo siamo infatti , per le logiche della medicina allopatica, INADEGUATI:

nostra madre è inadeguata ad allattarci e noi non siamo in grado di alimentarci, per cui dobbiamo prendere il latte artificiale , non importa che sia fatto con olio di pesce ed olio di palma OGM;

è più sicuro perché ce lo dice gente che non ha mai allattato e non sa neanche lontanamente come si fa.

Poi va bollito e sterilizzato tutto, altrimenti il nostro sistema immunitario che è immaturo ed INADEGUATO, potrebbe non reggere all’impatto dei batteri ambientali…peccato che nell’ambiente esterno oramai ci viviamo e non si sa bene come faremo ad abituarci così tutelati e protetti .

A questo punto, quando ancora il nostro sistema immunitario è immaturo, a circa 2-3 mesi di vita , per renderci un po’ più adeguati dobbiamo digerire non 2, 3 o 4 ma ben 6 patologie tutte insieme, che ci vengono iniettate durante le vaccinazioni obbligatorie.

Men o male che lo fanno! Ci proteggono dall‘epatite B… Quanti neonati ho visto avere rapporti non protetti e mangiare frutti di mare crudi … e dal tetano, visto che tante mamme sono solite rotolare i propri figli lattanti,  nudi su tappeti di chiodi arrugginiti… e queste sono solo due tra quelle obbligatorie.

Ma la cosa più intelligente è che , visto che il sistema immunitario del neonato è INADEGUATO , oltre a mettere 4 patologie insieme ed iniettarle in un sol colpo, in Italia il vaccino ne contiene ben 6, in modo da….in maniera da…. Ecco, non so proprio qual è il motivo e , da specialista in Malattie Infettive veterinarie , non riesco proprio ad immaginarlo un motivo adatto e sensato da un punto di vista scientifico che giustifichi questa cosa di iniettare 6 malattie tutte insieme di cui 2 non obbligatorie ad un neonato immunologicamente INADEGUATO.

Ma vabbè, poi cresciamo … sopravvissuti a latte all’olio di palma e vaccini a ripetizione, arriva il momento in cui la nostra pelle si ribella ai tessuti plastificati dei pannolini…e giù di cortisone…perché la nostra pelle è INADEGUATA a resistere alla non traspirazione ed al contatto continuo con la plastica.

 Poi si va a scuola, arriva l’inverno e ci viene un bel raffreddore con un po’ di febbre …non sia mai! Potremmo restarci secchi!!! Se non ci hanno vaccinato per l’influenza perché genitori scriteriati , per lo meno speriamo che i medici ci facciano scendere quelle 2 linee di febbre con l’antipiretico e se proprio non scende , giù di antibiotico…tutto questo sempre perché per una parte di mondo siamo INADEGUATI a combattere anche un banale raffreddore o una tosse o una febbricola.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E poi cresciamo …cresciamo e certe volte ci riproduciamo…che momento meraviglioso!

 …ma … attenzione anche qui: qualche ormone sempre dobbiamo prenderlo per mandare avanti una gravidanza … e soprattutto … mica saremo così pazze noi donne da credere di riuscire a partorire naturalmente??? … ma no, ma no…impossibile…meglio di no…meglio rendersi conto di non essere capaci, di essere INADEGUATE;

e meglio che a dircelo siano degli uomini che non hanno l’utero e le ovaie , o delle donne che non hanno mai partorito, ma che ci insegnano l’abc del parto e del post partum… e che non hanno le mammelle o non hanno mai allattato ma che decidono per noi se siamo in grado di allattare o no.

E così via, per tutta la nostra vita , non so chi, se il Ministero della Salute, o le case farmaceutiche, o la lobby dei medici allopati  o il lupo cattivo e l’uomo nero, decidono che noi non ce la possiamo fare ... che non siamo in grado … che siamo INADEGUATI a sopravvivere e riprodurci…

Meno male che c’è l’omeopatia, che oltre ad essere un metodo terapeutico è una filosofia di vita!!

Per l’omeopatia siamo talmente ADEGUATI che nelle sue leggi fondamentali prevede la cosi detta Vis Medicartix Naturae , ovvero la forza medicamentosa e riparatrice della natura grazie alla quale qualsiasi organismo vivente, uomo, cane, gatto o colibrì possiede in sé una energia, detta energia vitale , che è in grado di allontanare le patologie grazie alla forza dei sintomi;

ed è per questo motivo che i sintomi non andrebbero soppressi completamente, ma modulati al fine di far “uscire” fuori dal nostro organismo la noxa patogena e ripristinare lo stato di salute e di equilibrio.

Ed è in questo contesto che  il rimedio omeopatico, il non – farmaco, agisce al meglio della sua potenza, modulando i sintomi fino a farli scomparire , grazie alla stimolazione di questa energia vitale della quale è pieno il nostro organismo e che ci rende ADEGUATISSIMI ad affrontare le patologie, il mondo e la vita!

Quindi, non stiamoli a sentire, leggiamo , informiamoci e facciamoci consigliare da un buon medico omeopata che finalmente dopo averci visitati ci farà capire come siamo invece ADEGUATI a vivere la nostra vita fino in fondo !