Fondamenti scientifici della moderna Meristemoterapia. NUOVO LIBRO.

Fernando Piterà & Marcello Nicoletti: Gemmoterapia -




La Gemmoterapia è un metodo terapeutico per la prevenzione e cura di malattie acute e croniche (umane e veterinarie), che utilizza le proprietà medicinali di estratti ottenuti da tessuti vegetali freschi ancora in via di accrescimento, al fine di ottenere un beneficio medicamentoso o salutistico. Pur essendo Fitoterapia a tutti gli effetti, la Gemmoterapia si differenzia da essa perché utilizza gli elementi embrionali primari del vegetale dotati di intensa attività riproduttiva, invece dei principi attivi secondari presenti nelle parti adulte e definite della pianta. Le gemme, i giovani germogli, i boccioli, i floemi, gli amenti maschili e quelli femminili fecondati, le giovani radici, la scorza interna di giovani rami, i semi, gli xilemi, o altri elementi embrionali di vegetali in fase di crescita, costituiscono l’essenza e la particolarità della Gemmoterapia. In virtù della loro speciale natura, questi prodotti sono capaci di favorire e stimolare le normali funzioni fisiologiche dell’organismo e normalizzare alcune costanti biologiche alterate nell’uomo e in altri mammiferi. Sin dalle sue origini, la ricerca in ambito gemmoterapico si è avvalsa della prassi sperimentale della medicina scientifica, utilizzando indagini precliniche, cliniche, e prove di efficacia; ne ha individuato i vari metodi di preparazione, le loro indicazioni, le controindicazioni relative, la posologia e le modalità di somministrazione. Scopo della Gemmoterapia è infatti lo studio e l’applicazione delle proprietà curative delle parti vegetali embrionali ricche di tessuti meristematici che possono essere utilizzate a fini terapeutici, l’analisi della loro composizione chimica e biochimica, l’utilizzo di nuovi e più appropriati strumenti per tale indagine, la dimostrazione dell’attività farmacologica, la sperimentazione e verifica mediante test di laboratorio, le modificazioni di determinati parametri biologici che esse svolgono, le loro applicazioni cliniche, nonché le interazioni e sinergie che si possono stabilire tra il gemmoderivato, un medicinale fitoterapico, un farmaco tradizionale o un alimento. Questi studi, iniziati nel 1950 dal Dott. Pol Henry (ideatore del metodo), proseguiti e approfonditi per più di mezzo secolo dai suoi collaboratori e soprattutto da altri autori belgi, francesi e italiani, trovano oggi ulteriore conferma e perfezionamento in quest’opera, frutto di avanzate ricerche di laboratorio condotte dal Prof. Marcello Nicoletti, Ordinario di Biologia Farmaceutica presso il Dipartimento di Biologia Ambientale dell’Università “Sapienza” di Roma, e dall’esperienza clinica trentennale del Dott. Fernando Piterà, docente di questa materia, massimo esperto italiano e tra i maggiori a livello internazionale nel campo della Meristemoterapia. Un nuovo e fondamentale trattato di gemmoterapia nato dalla collaborazione tra un professore universitario e un medico esperto in fitoterapia, frutto di una compiuta sinergia tra scienza, ricerca di laboratorio e applicazione clinica che colma un vuoto nella moderna evoluzione della fitoterapia. La gemmoterapia si affaccia al grande pubblico per contribuire a integrare in parte la medicina, sull’onda del ritorno al naturale, della riscoperta delle proprietà benefiche dei rimedi naturali, della possibilità di verificare e validare scientificamente le indicazioni derivate dalla tradizione e dall’esperienza medica diretta. Viviamo un momento particolare per conoscere le novità, per appropriarsene, per essere all’avanguardia e al pari con i cambiamenti. Questo momento fa di questo libro uno strumento di informazione nuovo e attuale perché riporta i più recenti sviluppi scientifici su una materia che è in netta evoluzione, unico perché nasce dallo sforzo congiunto di esperti in campi diversi ma complementari, prezioso perché intende mettere la gemmoterapia alla portata di qualsiasi persona interessata, che voglia migliorare le sue conoscenze, dallo studioso allo studente, o che lavori in ambito sanitario, dal medico al farmacista fino all’erborista, o che semplicemente voglia avere consapevolezza, dal cliente al consumatore fino al curioso, senza dimenticare il settore produttivo e quello della distribuzione. Una informazione quindi non generica, ma mirata a comprendere, apprezzare e utilizzare al meglio la gemmoterapia nella sua attuale forma completa e validata. Il libro si apre con l’autorevole prefazione del Prof. Mauro Serafini, Ordinario di Biologia Farmaceutica dell’Università Sapienza di Roma, ed esperto italiano nell’ambito dell’EFSA (European Food Safety Autority). L’opera è divisa in tre parti: la prima parte è suddivisa in 11 capitoli e tratta di generalità e botanica, analizza il mercato dei gemmoderivati, descrive la vita delle piante, riporta cenni storici, concetti generali e postulati della meristemoterapia; tratta dei meristemi, dei principi attivi presenti nei gemmoterapici, descrive gli ormoni vegetali e i meccanismi d’azione del gemmoderivato; approfondisce la galenica in meristemoterapia e la tecnologia al servizio dei gemmoderivati. La seconda parte comprende 3 capitoli che riguardano gli studi biologici e citologici, la ricerca e la sperimentazione scientifica dei gemmoderivati. La terza parte contiene la trattazione monografica di 64 piante medicinali da cui sono ricavati ben 105 gemmoterapici. La trattazione di ogni pianta comprende una tavola botanica descrittiva a colori, con l’introduzione, la descrizione morfologica, l’elenco dei principi attivi e componenti chimici del vegetale; segue la trattazione di gemmoterapia vera e propria con l’analisi della parte di pianta impiegata per ottenere il gemmoderivato, il tempo balsamico per la raccolta, gli studi farmacologici, sperimentali e clinici, le proprietà principali, le indicazioni cliniche essenziali, gli usi tradizionali e l’utilizzo medico descritto in letteratura con le applicazioni cliniche e note officinali sinergiche di ogni gemmoderivato. Concludono la trattazione le associazioni e le sinergie con altri gemmoterapici, i consigli di prescrizione, la posologia e l’elenco dei gemmoderivati complementari, con avvertenze, eventuali controindicazioni e interazioni. Per 23 gemmoterapici è riportata anche l’analisi HPTLC (High Performance Thin Layer Chromatography = Cromatografia su Strato Sottile ad Alta Prestazione). Il testo getta dunque una nuova luce sulla composizione e presenza di principi attivi presenti nei gemmoderivati, ponendo ulteriori basi per una solida validazione scientifica dell’uso terapeutico della Meristemoterapia. L’opera è corredata di 52 figure in bianco/nero e 222 illustrazioni a colori, tra cui 64 magnifiche tavole botaniche di riconoscimento e numerose tabelle esplicative, per un complessivo corredo iconografico di oltre 750 immagini e 512 riferimenti bibliografici. Di facile lettura, questo nuovo e importante lavoro consente agli operatori sanitari del settore di approfondire la genesi, la storia, la natura, il metodo, le indicazioni e l’utilizzo pratico di una metodica terapeutica che rappresenta la parte più singolare e innovativa della fitoterapia tradizionale.


Dott. Claudio Mazza
Libro cartonato, cm 16 x 23, pagine 718 illustrate a colori e in bianco/nero. Nuova Ipsa Editore, Via Giuseppe Crispi, 50 - 90145 Palermo. www.nuovaipsa.it - info@nuovaipsa.it - ISBN: 978-88-7676-579-7; Euro 65,00.