L’origine della cosmesi, lontanissima nel tempo, fa appello da un lato all’igiene, dall’altro alla naturale vanità delle donne ed oggi anche degli uomini. La diffusione dell’uso dei cosmetici da prodotti di bellezza a prodotti per la cura della pelle, li ha resi sostanze ad alta attività specifica. Nella  maggior parte dei cosmetici presenti sul mercato vengono utilizzate sostanze come vitamine, ormoni, minerali, stimolatori della crescita e della rigenerazione cellulare (acido retinoico). Le basi sono spesso di sintesi chimica e molto spesso un cosmetico contiene una grande varietà di conservanti.


Ci sono sempre più evidenze epidemiologiche di una potenziale correlazione tra l’utilizzo di cosmetici e alcuni tipi di tumori, inoltre molti cosmetici contengono sostanze irritanti per la pelle. Le donne si sottopongono spesso ed inconsapevolmente a tali rischi, ritenendo che l’acquisto di un prodotto di marca sia sicuro. In realtà, non è facile reperire sul mercato cosmetici totalmente sicuri, sia a livello di sostanze “attive” che di conservanti.