QUALCHE CONSIGLIO SUI RIMEDI DA PORTARE CON SE IN VALIGIA – DR.SSA MARIA DESIDERATA D’ANGELO

Come ogni anno l’estate col suo caldo e la sua prorompente atmosfera ha invaso i nostri cuori, le nostre strade ed i nostri pensieri. In molti si godono già da qualche giorno le agognate ferie, mentre altri ancora le immaginano solamente, ma sono già mentalmente impegnati a preparare le valigie per salpare, volare o semplicemente camminare verso le mete preferite.

La valigia……..appunto, ma cosa conviene portare con noi per non incorrere nella difficoltà di non trovare i rimedi naturali che usiamo di solito per risolvere i piccoli disagi estivi ?

Ecco la proposta di un breve elenco, una sorta di piccola “lista della spesa” da valutare e utilizzare come spunto per il nostro piccolo armadietto di pronto soccorso estivo!

La cute è la grande protagonista di questa stagione in quanto continuamente esposta a tutti i possibili insulti: dall’acqua salata del mare o clorata della piscina, al sole cocente di mare o montagna, dalle grandi sudate per l’afa o per gli sport che si praticano nel tempo libero; al contatto con piante ed insetti!

Per la nostra ” povera” cute c’è davvero bisogno di qualche cura in più, e quindi cosa possiamo portare in valigia di utile?

Sicuramente una pomata alla calendula, o ancor meglio una che contenga tinture madri di calendula ed iperico, adattissima a scottature e morsi d’ insetto, che può risolvere anche piccole ferite ed escoriazioni. L’iperico e la calendula possiamo portarli con noi anche in forma di rimedio omeopatico alla 30CH o alla 6 CH ed utilizzarli per via orale nei casi un po’ più severi.

Localmente possiamo utilizzare sia come preventivo che come curativo, pre e dopo puntura, ma anche solo dopo l’esposizione al sole, l’ EAU DE PHILAE

Meravigliosa colonia alle piante fresche, dotata di innumerevoli proprietà che la rendono un fantastico repellente per gli insetti ed allo stesso tempo un curativo per: morsi, piccole ferite e lievi scottature da sole.

Dopo la cute pensiamo all’intestino, anche lui soggetto a cambiamenti notevoli; dal clima più estremo, alla dieta che diventa più sregolata a causa delle tentazioni nelle quali è più facile incorrere.

Come fare quindi per preservare la sua preziosa funzionalità?

Sicuramente cercando di alternare ragionevoli occasioni di “sgarro” ad un’alimentazione sana e basata sul consumo di cibi freschi, ma anche aiutandosi con l’assunzione regolare di probiotici come il Preflora fos ed altri ad alto contenuto di fermenti come il Microflor 32.

L’assunzione simbiotica dei due prodotti garantisce il substrato giusto ed assicura il quantitativo sufficiente di fermenti lattici per un regolare funzionamento intestinale.

Per lo stomaco invece, in caso di alimentazione sregolata associata anche a qualche aperitivo alcolico di troppo, una dose di Nux Vomica può aiutare a disintossicarci e riportare uno stato di leggerezza!

E per gli imprevisti?

Può capitare infatti un colpo di freddo o umidità, dopo lunghi bagni, restando al vento con i capelli bagnati o per uno sbalzo di temperatura, in questi casi non facciamoci rovinare le ferie da qualche decimo di febbre, “stoppiamo” i sintomi sul nascere; portiamo sempre con noi:

Aconitum, Belladonna e Bryonia alla 30CH ed alla 6CH; da utilizzare previo consiglio del nostro medico omeopata di fiducia.

Per piccoli traumi e cadute, o lievi contusioni, mai dimenticare l’Arnica alla 30 CH ed alla 200 K da assumere immediatamente dopo l’evento traumatico.

Come antinfiammatorio generale, Ribes Nero FEE, un fitoembrioestratto a base di ribes nero ricavato dalla gemma gettante della pianta macerata in bioalcool, glicerolo ed acqua.

Questo tipo di macerazione permette di estrarre sostanze funzionali, che hanno un’azione simile al cortisone, ma senza gli effetti collaterali di quest’ultimo.

Il Ribes nero FEE ha davvero innumerevoli utilizzi come antinfiammatorio aspecifico e quindi per qualsiasi forma di infiammazione come: mal di gola, laringiti e lievi bronchiti, mal di schiena, infiammazioni cutanee, otiti e chi più ne ha più ne metta! E quindi anche il Riber nero FEE è consigliato nell’elenco degli “indispensabili”!

E adesso basta con i consigli per i disagi e via alle ferie……….. che siano serene e senza intoppi!

Buone vacanze in armonia con la natura!

Newsletter

Dichiara di aver letto la Privacy Policy

Pin It on Pinterest

Share This